Determinazione numero 5

LINEE GUIDA PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL’ARCHITETTURA ED ALL’INGEGNERIA

Premessa

Questa Autorità è intervenuta più volte sul tema dell’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria (da ultimo con le determinazioni n. 1/2006 e n.4/2007), cercando di chiarire le questioni controverse e fornire indicazioni operative.Peraltro, una persistente disomogeneità procedurale delle stazioni appaltanti, nonché l’estensione del fenomeno di ribassi sproporzionati che caratterizza le offerte degli operatori economici, hanno indotto l’Autorità ad un’ulteriore ed approfondita riflessione sull’assetto giuridico ed economico di tale mercato nella consapevolezza della centralità della progettazione, quale momento fondamentale per assicurare la corretta realizzazione delle opere pubbliche. La scelta, infatti, del miglior progettista offre maggiori garanzie per l’elaborazione di un progetto qualitativamente adeguato a soddisfare le esigenze individuate dalle stazioni appaltanti.Data la complessità e la specialità della materia ed al fine di favorire la massima partecipazione dei soggetti interessati, l’Autorità ha proceduto ad una consultazione on-line, volta ad individuare, ad ampio raggio, le istanze e le criticità riscontrate dagli operatori nella concreta prassi del mercato. E’ stato, poi, istituito un tavolo tecnico di consultazione con gli ordini professionali e le categorie economiche interessate e con la partecipazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al fine di approfondire, sul piano tecnico-giuridico, le modalità di effettuazione delle gare e di presentazione delle offerte.All’esito di tali consultazioni, sono state elaborate delle linee guida per l’affidamento dei servizi di architettura e di ingegneria, che analizzano le varie fasi sub-procedimentali (modalità di 2affidamento, determinazione dell’importo a base di gara, individuazione dei requisiti di partecipazione e dei criteri di aggiudicazione dell’offerta) e dedicano un particolare focus al procedimento di verifica della congruità delle offerte. L’Autorità offre, quindi, alle stazioni appaltanti ed agli operatori del mercato dei servizi tecnici, la seguente determinazione, di cui valuta un impatto regolatorio positivo in termini di maggiore omogeneità ed efficienza delle procedure, nonché di riduzione dei fenomeni distorsivi della concorrenza.

 Scarica l'intero comunicato stampa 

Stampa Email

Deliberazione n.10 AVCP

Roma, 21 Aprile 2010

Deliberazione dell’AVCP sui bandi di gara al ribasso per l’incarico di Medico Competente (01 Apr 2010) Il Consiglio dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP), nell’adunanza del 25 Febbraio 2010, ha esaminato la questione sollevata relativamente ai bandi di gara per l’affidamento dell’incarico di medico competente per l’espletamento del servizio di sorveglianza sanitaria di cui al D.Lgs. 81/2008 per gli Uffici Provinciali del Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali dell’Assessorato Regionale Agricoltura e Foresta della Regione Sicilia, e si è pronunciato con la deliberazione n. 10. In relazione a tali bandi di gara “al ribasso”, indetti dagli Uffici Provinciali in tutta la Sicilia, era stata presentata una segnalazione nella quale venivano sollevate diverse questioni di merito e di metodo. L’Autorità ha quindi esperito una regolare istruttoria, più volte prorogata nei termini a causa della complessità della questione e del numero degli Enti interessati, nel corso della quale sono stati richiesti chiarimenti specifici in merito ad alcuni punti dei bandi di gara. A conclusione dell’istruttoria la riunione del Consiglio e l’emanazione della citata delibera. Il documento reca interessanti considerazioni sulle gare esperite, richiamando la legislazione vigente e la giurisprudenza prevalente (determinazioni precedenti della stessa AVCP, sentenze del TAR e del Consiglio di Stato etc.), difficili da riassumere sinteticamente. I colleghi e gli altri fruitori del sito interessati alla questione potranno leggerlo con attenzione e valutarlo nella sua completezza. Si fa solo presente, in questa sede, che a conclusione il Consiglio dell’Autorità ha richiamato, per il futuro, il Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali, Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste della Regione Sicilia e i relativi Uffici provinciali a formulare i bandi di gara con maggiore chiarezza e precisione, con particolare riferimento alle modalità di valutazione della congruità dell’offerta.

 Scarica il comunicato stampa

Stampa Email

Fotovoltaico

Fotovoltaico, colpite le tettoie

Tagli in vista per il fotovoltaico. Per il conto energia, il sistema tariffario incentivante per la produzione di elettricità attraverso pannelli solari, è prevista una riduzione progressiva a partire dal 2011 (per gli impianti che entreranno in esercizio dopo il prossimo 31 dicembre) e per tutto il biennio successivo. È quanto stabilisce la bozza di decreto stilata dal ministero dello Sviluppo economico che a breve approderà al vaglio della conferenza unificata. Una sforbiciata alle tariffe che, da una parte, tiene conto della diminuzione dei costi per le tecnologie fotovoltaiche, ma che, dall’altra, potrebbe frenare le installazioni. A partire dall’integrazione dei pannelli su tettoie, pergolati e pensiline: una tipologia d’intervento particolarmente penalizzata dalle nuove regole. Mancano ancora, intanto, le linee guida sull’autorizzazione unica (previste dal decreto legislativo 387/2003) per armonizzare i criteri regionali per la realizzazione dei progetti.

Fotovoltaico integrato: il tetto solare dell'Ospedale San Carlo di Milano

L'Ospedale “San Carlo Borromeo” di Milano avrà a breve un tetto solare in grado di produrre 2526 kWh di energia elettrica e 13876 kWh di energia termica all’anno, riducendo l’emissione in atmosfera di 5,5 tonnellate di CO2 annuali.La struttura sarà tra gli edifici simbolo dei progetti di Expo 2015. Grazie al progetto “Leuchtturm”, promosso dalla DENA (Agenzia tedesca per l’energia) in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Germanica e cofinanziato dal Ministero federale tedesco dell’Economia e delle Tecnologie nell’ambito del programma “Tetto solare” per l’apertura dei mercati esteri, anche l’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano si è dotato di un impianto fototermico. Il programma “Tetto solare” fa parte dell’iniziativa sulle energie rinnovabili del Ministero tedesco dell’Economia, tramite la quale viene promosso l’ingresso sul mercato italiano dell’azienda Solarhybrid AG. L’inaugurazione dell’impianto avrà luogo il 19 aprile alla presenza del Console Generale di Germania a Milano, Jürgen Bubendey, e di numerosi esponenti della politica e dell’economia. “Questa iniziativa pilota per l’utilizzo di energia ecologica – ha dichiarato il Direttore Generale del San Carlo, Dott. Antonio G. Mobilia – si cala perfettamente nella mission dell’Ospedale, che consiste nel prendersi cura a 360 gradi della salute dei cittadini, iniziando dalla prevenzione.

 Comunicato stampa versione stampabile 

Stampa Email

Partecipazione alle gare Pubblicate le nuove indicazioni agli operatori del mercato

Emanato una provvedimento per offrire agli operatori del mercato le indicazioni per una corretta interpretazione sulla normativa che regola i requisiti per la partecipazione alle gare pubbliche. Con la Determinazione n. 1 del 12 gennaio 2010, l'AVCP risponde alle esigenze delle imprese e delle amministrazioni di rivisitare la materia delle così dette `cause di esclusione dalle gare' - art. 38 del Codice dei contratti pubblici - in considerazione delle recenti e continue modifiche legislative e delle incertezze interpretative che ne derivano.

 Comunicato stampa 1

 Comunicato stampa 2

 Determinazione

Stampa Email

Orario di apertura

La nostra Segreteria di supporto è
disponibile 8 ore al giorno

Lunedi-Venerdì: 09:00-17:00
Weekend: Chiuso

Il supporto è in linea

Demo

Interested or Questions?

Le nostre sedi

  • Dimostrazione

    Roma (sede legale)

    Via Cavour 261 - 00187 Roma
  • Dimostrazione

    Roma (sede operativa)

    Via Lombardia 30 int. 8 - 00187 Roma