Obiettivi

Sono diversi gli obiettivi che abbracciano gli aspetti dell'operatività consortile, quanto alla volontà di rappresentare i Consorzi Stabili Italiani, il fine è di sensibilizzare le istituzioni, locali e nazionali, rispetto alle problematiche/operatività, che occorrono nella gestione consortile e nella partecipazione alle gare di appalto. Il che si realizzerà attraverso la fornitura di servizi specifici interni e assistenza, al fine di ottenere e sviluppare economie di scala, derivanti dall'esperienza maturata:

  • diffusione delle conoscenze sulle principali tendenze del mercato e delle tecnologie
  • iniziative di formazione per il management
  • supporto allo sviluppo internazionale
  • supporto per l'accesso ai finanziamenti delle attività di Ricerca e Sviluppo e per l'accesso ai capitali di rischio
  • supporto per iniziative di partnership (commerciali e/o strategiche)
  • collegamento con gli utenti
  • forme di influenza attiva e passiva nei confronti delle istituzioni pubbliche

UCSI nasce da un consiglio di oltre 30 Consorzi sull'intero territorio Nazionale per far emergere e consolidare network esistenti, e porta con sè la volontà di ampliare tale rappresentanza ad un numero di Consorzi sempre maggiore, con il quale interagire e lavorare in un rapporto di sinergie e reciprocità tali da determinare non solo vantaggi immediati derivanti dal confronto diretto delle esperienze maturate nel corso degli anni e del concorso alle Gare d'Appalto, ma anche portare di fronte ai tavoli decisionali una voce unica e forte in grado di essere ascoltata e tenuta in dovuto conto al momento della stesura dei regolamenti.

Da questa convinzione nasce UCSI, che si prefigge la promozione, la valorizzazione, la rappresentanza e la tutela degli interessi dei Consorzi Stabili. 

 

Stampa Email

Presentazione

Secondo quanto riportato dall'Autorità Lavori Pubblici, esistono più di 400 Consorzi Stabili, che operano equamente, divisi sull'intero territorio Nazionale; e tale numero è destinato naturalmente ad aumentare, motivato dai vantaggi operativi che le singole imprese guadagnano nell'associarsi, nelle capacità organizzative e direzionali che queste associazioni esprimono, a fronte di un sostanziale aumento della burocratizzazione delle procedure di partecipazione e del cambiamento continuo delle "regole del gioco".

Promuovere, nonchè far crescere nuove reti di relazioni sono attualmente le strategie necessarie per fare impresa con successo. Più i contesti nei quali si opera sono soggetti a cambiamento e ad amplificazione della complessità , più si rende necessario allargare i network, creando delle "super-reti di lavoro" che sappiano alimentare la creatività e contribuiscano a mantenere attivi i singoli raggruppamenti. Il concorso alle gare d'Appalto, però, non è il solo compito cui i Consorzi mirano, poichè sempre di più essi costituiscono un punto di riferimento e un occasione di lavorare attraverso sinergie multi livello, proprie delle organizzazioni reticolari più complesse ed organizzate: i consorzi associano imprese che operando in network, mettono in relazione e migliorano le capacità operative espresse con l'obiettivo di concorrere nelle Gare d'Appalto, alla pari con i grandi gruppi imprenditoriali nazionali e stranieri; inoltre il peso specifico, che le singole imprese sono in grado di esprimere nei confronti delle amministrazioni locali e centrali, è spesso determinato da legami clientelari che collegano le stanze del potere e agli imprenditori: sempre più spesso la voce che si tende ad ascoltare è legata non alle reali necessità operative ed amministrative, ma alla potenza, forza e influenza che tale voce esprime.

Di conseguenza, nasce l'esigenza di creare un legame forte e ampio, che raccolga sotto di sè, ascolti e rappresenti i Consorzi Italiani di fronte alle autorità centrali e locali, che sia in grado di esprimere bisogni e istanze dell'intera classe imprenditoriale, e definire in maniera chiara ed evidente le problematicità legate all'attività Consortile. UCSI, Unione Consorzi Stabili Italiani, nasce dalla sensibilità e dalla lungimiranza di un gruppo di imprenditori, che hanno colto una domanda di rappresentanza latente e ancora poco emersa, ma di sicura ed evidente necessità, che sia in grado di raggruppare e rappresentare le istanze dei Consorzi Stabili Italiani creando opportunità di scambio, dialogo e collaborazione, atte a favorire quegli scambi e confronti propri delle associazioni reticolari. Con lo scopo di affrontare sfide e problematiche condivise, UCSI si prefigge la promozione, la valorizzazione, la rappresentanza e la tutela degli interessi dei Consorzi Stabili. Una rete orizzontale che comprende in sè tante reti più o meno grandi, secondo le dimensioni dei singoli consorzi, che per operare con la maggiore democrazia ed equità si è dotata di un codice etico nel quale sono espressi i valori che stanno a fondamento della sua azione: l'imparzialità, l'integrità, la riservatezza, l'equità, l'eguaglianza, l'onestà, la diligenza e la trasparenza. 

 

Stampa Email

Introduzione

La Merloni-ter ha dato una nuova forma al mondo dell’impresa edile. Tra le molte novità, la legge ed il suo regolamento invitano le aziende che operano nel settore dei lavori pubblici e che vogliano crescere ad associarsi in strutture competitive ed altamente organizzate; a scegliere quindi, la via dei consorzi. Una delle novità che la legge introduce, consiste nel fatto che per la prima volta la riunione tra imprese non è più concepita esclusivamente in funzione della partecipazione alla singola gara, ma diventa stabile e definisce una comune struttura di impresa. In questo senso, una collaborazione sinergica con un’imprenditoria capace, pronta ai cambiamenti e disponibile ad integrarsi, non può che essere vantaggiosa per tutti. Alcuni imprenditori, sensibili ai cambiamenti, hanno colto con entusiasmo l’opportunità costituendo, anche travagliati da diversi aspetti contrastanti, consorzi con le caratteristiche d’acquisizione di appalti pubblici su tutto il territorio nazionale.

Gli scopi che UCSI si propone di realizzare sono:

“Promozione, valorizzazione, rappresentanza e tutela degli interessi dei CONSORZI STABILI e NON e di tutte le ditte che partecipano a Consorzi, nel rispetto delle specifiche individualità, caratteristiche organizzative e criteri gestionali di ciascuno”.

UCSI ha avviato ha nel corso degli anni importanti dialoghi con le Autorità più rappresentative del Paese (Ministero degli esteri, Ministero delle Infrastrutture, Ministero dell’interno, AVCP, DDA, DIA, Ministero della Difesa) al fine affrontare concrete problematiche per la tutela degli interessi e dell’istituto stesso del consorzio stabile ed imprese. Tra le principali annoveriamo:

  • la riduzione dei costi di aggiornamento attestato SOA per i consorzi stabili del 50% ovvero la revisione del sistema tariffario SOA per i Consorzi stabili;
  • la tutela della validità dell’attestato SOA nei casi di scadenze intermedie e rinnovo degli attestati;
  • all’interno della compagine delle consorziate di un consorzio stabile, sia possibile inserire anche società di progettazione e istituti finanziari/bancari

L’associazione UCSI inoltre si mette a totale disposizione di quanti consorzi stabili/imprese ne facciano offrendo la sua competenza e serietà. 

Stampa Email

Orario di apertura

La nostra Segreteria di supporto è
disponibile 8 ore al giorno

Lunedi-Venerdì: 09:00-17:00
Weekend: Chiuso

Il supporto è in linea

Demo

Interested or Questions?

Le nostre sedi

  • Dimostrazione

    Roma (sede legale)

    Via Cavour 261 - 00187 Roma
  • Dimostrazione

    Roma (sede operativa)

    Via Lombardia 30 int. 8 - 00187 Roma